logoeutecsito lungo

Your partner in special coatings and mechanic production
English French German Russian Spanish
  • bassorilievo
  • bbdisegnitecnici
  • bcomputergrphic
  • cad
  • controlli

Soluzioni appropriate alle condizioni di lavoro

 

comportamento delle leghe

Ciascuna lega metallica è dotata di capacità differenti in rapporto alle diverse sollecitazioni cui è sottoposta durante l'esercizio.


La selezione dei materiali di riporto ed i trattamenti termici che pratichiamo, conferiscono una resistenza maggiorata di circa il 30% rispetto ai valori originali nel contrasto delle usure e le microcricche che generano le rotture a fatica.

Aspetti d'analisi che concorrono alla migliore soluzione in linea con i punti di forza delle soluzioni Eutectique:

1. Economico
2. Sicurezza

I parametri da valutare determinano la scelta del riporto superficiale che deve fronteggiare i meccanismi dei danneggiamenti in esercizio causati dalle sollecitazioni meccaniche, termiche o corrosive.

Le tecnologie industriali consentono trattamenti termochimici per diffusione per variazioni microstrutturali oppure riporti superficiali utilizzando tecnologie ad alta velocità.
Se il pezzo è fuori servizio per corrosione, oltre alla verifica del tipo di materiale e della sua struttura si esamina la profondità di penetrazione della corrosione, i punti di attacco che possono essere un angolo o uno spigolo non raccordato oppure i bordi dei fori, o le soffiature o anche le tensioni interni per precedenti lavorazioni tecnologiche.


Oltre alla corrosione vi sono altre sollecitazioni fondamentali che comportano la messa fuori uso dei pezzi: sono l’ usura abrasiva, l’ usura adesiva, l’erosione, la cavitazione, l’ ossidazione, il fretting.
Per ciascuna di queste cause di disservizio valutiamo la coppia di attrito, la pressione di accoppiamento, lo stato delle superfici, le velocità relative, la durezza e la rugorosità.
Si attivano le procedure WPS e PQR per la verifica del materiale di apporto.
I trattamenti termochimici si realizzano in conformità ai fenomeni di diluizione e diffusione
La possibilità di creare nuovi materiali per effetto della diffusione atomica e molecolare unitamente alla diluizione, consente di fronteggiare le più severe condizioni di usura dei materiali.
Sono questi fenomeni importanti nella saldatura eterogenea perché consentono di progettare riporti di elevata resistenza all’usura anche in condizioni di esercizio estremo.

I vantaggi che ne derivano sono sia di performance delle macchine sia di natura economica.
Questi risultati vengono conseguiti dal nostro ufficio di progettazione materiali che coniuga il tipo di danneggiamento con la messa a punto del materiale di riporto.
Si contrastano così le corrosioni, le usure, le tensioni interne, i sovraccarichi, le microcricche così da evitare le fratture fragili e le rotture a fatica.
Nelle schede che seguono sono riportate alcune soluzioni innovative

 

SCELTA DEI PROCEDIMENTI IN RELAZIONE AL TIPO DI DETERIORAMENTO

 
Usura adesiva
Usura abrasiva
Erosione
Cavitazione
Def.ne plastica
Fatica termica
• MANUALE ELETTRICO
SI
SI
SI
SI
SI
SI
• TIG
SI
raramente
SI
SI
SI
SI
• LEGHE IN POLVERE
   A CALDO
SI
SI
SI
SI
NO
NO
• LEGHE IN POLVERE
   A FREDDO
SI
NO
NO
NO
NO
NO
• MIG
per grandi
pezzi
NO
SI
SI
SI
SI
• OPEN ARC
SI
SI
SI
SI
SI
SI
• PLASMA ARCO
   TRASFERITO
SI
SI
SI
SI
NO
SI
• PLASMA ARCO
   NON TRASFERITO
SI
raramente
NO
SI
NO
SI
• ARCO SOMMERSO
raramente
SI
raramente
NO
SI
possibile

PRODOTTI SPECIFICI A GARANZIA DI RISULTATI CERTI


DT 120B - DT 108E

DT 120 108

per riporti resistenti all'usura a caldo Nel formato Elettrodo o bacchetta

Struttura Martensitica
Lavorabilità
- DT 108 su macch.utensile
- DT 120 mola
Saldabilità: tutte le posizioni

Campo di applicazione

  • Lame per taglio metalli

  • Punzoni

  • Matrici

  • Stampi a caldo

ST21 - ST6 - ST12

ST 21 6 12 B

Bacchetta per stellitatura in TIG

Campo di applicazione

  • La classica applicazione è sulle superfici di tenuta
    tra valvola e otturatore.
    Trova impiego in tutti i casi di severa usura a caldo

1410E

1410 E

Elettrodo per riporti su acciai resistenti all'usura adesiva e alla corrosione sotto compressione elevata

Struttura Martensitica
Lavorabilità su macch.utensile
Saldabilità: tutte le posizioni

Campo di applicazione

  • Albero di pompa

  • Piastre di usura

  • Portate cuscinetti

  • Ruote per earroponti

  • Bussole

  • Palette giranti

  • Rotori di pompa

2600E 2600B

2600e b

Elettrodo o bacchetta per riporti resistenti all'usura adesiva molto severa in presenza di carichi molto elevati

Struttura Martensitica
Lavorabilità scarsa (mola)
Saldabilità: tutte le parti

Campo di applicazione

  • Riparazioni utensili da taglio a freddo
    Riporto su guide, lardoni, piastre antiusura


"2055 E" nuova frontiera della saldatura

2055 E

Si tratta di una lega completamente nuova che presenta vantaggi notevoli rispetto agli acciai da bonifica e alto legati.
La struttura non è dovuta al trattamento di tempra, ma alla combinazione di diversi elementi additivi.
Dopo la saldatura si ha una martensite tenera e tenace che può essere facilmente lavorata.
Un successivo TT a bassa temperatura fa modificare tale struttura aumentando notevolmente la resistenza all'usura,
senza provocare alcuna deformazione del pezzo.


Elettrodo molto tenace per riporto antiusura resistente ad elevata compressione e alla sollecitazione

 


Struttura Martensite
Lavorabilità ottima
Saldabilità in piano

 

Campo di applicazione

  • Nelle riparazioni di pezzi che devono essere facilmente lavorati
    alle macchine utensili dopo la saldatura.

    Matrici e punzoni nell'industria

    automobilistica, aeronautica, meccanica

Questo sito utilizza cookies tecnici per il proprio funzionamento. Per saperne di piu'